PERSONALIZZAZIONI
Ceralacca

La ceralacca è un materiale "antico" quanto mai attuale... La usiamo per sigillare un invito, per arricchire un biglietto, per completare con un tocco tridimensionale la pagina di un album, per chiudere un plico o una confezione. Come si usa la ceralacca? Qui ti diamo qualche suggerimento che va oltre la semplice applicazione della stecca di cerlacca alla fiamma dell'accendino, con conseguente incendio della suddetta per produrre un bollo di solito macchiato dai segni del fuoco... e irrimediabilmente troppo sottile o troppo spesso. Adotteremo una tecnica per controllare bene il calore. Una seconda tecnica, variante della prima, ci mostrerà come fare in tutta comodità numerosi bolli, per quei progetti - come le partecipazioni di matrimonio - che ne richiedono molte decine. Ti mostreremo infine due tecniche di finitura del bollo con un colore metallizzato per sofisticato tocco di classe finale!

Occorrente:

Step 1. Per prima cosa frantuma con un martello o una pinza o un pestacarne la ceralacca. Puoi avvolgerla in un panno per non disperderne in giro i frammenti. Le scaglie ottenute fonderanno più facilmente.

Step 2. Fondi la ceralacca mettendo le scaglie in un cucchiaio e appoggialo a un fornellino elettrico (o fornello a gas), oppure, per una maggior praticita' usa il set sciogli-ceralacca e il cucchiaino per versarla comodamente. E' molto importante non surriscaldare la ceralacca: non deve mai arrivare a bollire (vedi avvertenze finali).

Step 3. Versa poca ceralacca dal cucchiaio sul progetto (la classica chiudenda di una busta in questo caso). Procedi con calma (la ceralacca non raffredda così velocemente) e non metterne troppa: qualche esperimento per prendere la mano non guasterebbe...

Step 4. Stampa premendo delicatamente il sigillo. Non è necessario bagnarlo: il nostro speciale ottone non aderisce alla ceralacca scaldata opportunamente. Lascia il sigillo in posizione per un attimo e sollevalo delicatamente: voila' il tuo bollo sarà ricco, lucido, profondamente inciso.

Step 5. Se devi realizzare molti sigilli - oppure vuoi avere un totale controllo della qualità del tuo lavoro - puoi seguire questa utilissima procedura: invece che colare la ceralacca direttamente sul progetto, puoi farlo sul foglio in materiale antiaderente Craft Sheet.

Step 6. Realizza il bollo o tutti i bolli che ti servono seguendo la procedura già descritta.

Step 7. I bolli realizzati sul foglio antiaderente possono facilmente essere staccati. Applica un pezzettino di biadesivo sul retro e incollali al progetto finale: con questa facile tecnica otterrai solo impronte perfette!!!

Step 8. Scopri come usare i cuscinetti inchiostrati Brilliance per aggiungere uno spettacolare effetto metallizzato alle ceralacche colorate! Tampona delicatamente il sigillo nel cuscinetto Brilliance che hai scelto (consigliamo in particolare il colore oro Galaxy Gold o l'argento Platinum Planet).

Step 9. Stampa come al solito. Il colore Brilliance rimarrà sul fondo rotondo dell'impronta, mentre i rilievi interni e il contorno esterno manterranno il colore originale della ceralacca.

Step 10. Oppure, dopo aver realizzato il bollo, usa una spugnetta da dito Sponge Dauber per prelevare un po' di colore dal cuscinetto e tamponalo delicatamente sui rilievi interni ed esterni del bollo stesso. Otterrai la coloritura delle parti in rilievo mantenendo il colore originale nelle parti incise.

Step 11. Ecco fatto! Qui vedi entrambe le opzioni realizzate: buon divertimento!

SULL'IMPORTANZA DEL CALORE: non devi mai usare ceralacca surriscaldata. La temperatura della ceralacca è corretta quando applicando il sigillo si schiaccia con la consistenza di una crema spessa (tipo plastilina). Quando la versi potrebbe sembrare una specie di budino; se è più fluida è troppo calda. Niente ti vieta di aspettare un poco prima di imprimere il sigillo. Se la ceralacca è troppo calda, i preziosi ingredienti che la compongono tendono a separarsi e a deteriorarsi. Una cerlacca surriscaldata, oltre a non ottenere il particolare effetto dimensionale che desideriamo, potrebbe incollarsi al sigillo, nella cui incisione potrebbe rimanere della ceralacca. Per pulirlo rimuovi tutte le tracce possibili di ceralacca con uno stuzzicadenti o con un ago (usato delicatamente per non segnare l'ottone) e pulisci i residui di colore con un fazzoletto di carta e diluente alla nitro o un solvente simile.